12 luglio 2006

Sig. Materazzi faccia chiarezza

Le voci si rincorrono da giorni, dopo quanto avvenuto a Berlino fra Materazzi e Zidane. Cosa avrà mai detto il difensore azzurro al campione transalpino per provocare una simile reazione?

LONDRA (Times) – Materazzi ha detto a Zidane che è il figlio di una puttana terrorista. Ed ha aggiunto: intanto vai a fare in c...

LONDRA (Daily Mail) - Materazzi ce l'aveva con un familiare.

LONDRA (Independent) – Materazzi ha insultato la sorella di Zidane.

PARIGI (Reuters) - Il capitano della Francia Zinedine Zidane sembra sia stato chiamato "sporco terrorista" dal difensore italiano Marco Materazzi prima di dargli una testata al petto nella finale mondiale di ieri. Lo ha detto oggi il gruppo di attivisti SOS Racism.

BRASILE (Globo) - Materazzi avrebbe offeso due volte la sorella di Zidane, chiamandola "prostituta".

Materazzi ha smentito le varie ipotesi dicendo che "quel che e' successo lo ha visto tutto il mondo in diretta tv". E’ no caro Marco. Il mondo ha visto la testata di Zidane ma non ha visto né sentito cosa lo ha spinto a farlo.

Lui ha sicuramente sbagliato, il suo gesto è stato condannato e rimarrà una macchia nella sua storia sportiva. Bisogna riconoscere però che ciò che ha fatto lo ha fatto davanti al mondo intero, non si è nascosto, non ha agito in modo subdolo.

Lancio un appello al nostro campione: parla, racconta agli italiani e al mondo con quali esatte parole hai innescato il suo gesto. La verità prima o poi verrà a galla ma se tu anticipi i tempi e ti presenti davanti ai microfoni per raccontarla, chiedendo scusa, questo non potrà che giovare alla tua immagine e alla tua persona.

1 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Ma scusate se vi dico una cosa interessante... perchè non ve ne tornate a casa vostra in Austria. Maledetto De Gasperi che vi ha concesso la rendita fissa...che dio vi maledica... VIVA L'ITALIA
www.lcterrona.blogspot.com
comunque invece di scrivere questo stupido blog,vai a lavorare e vai in austria

23/7/06 00:02  

Posta un commento

<< Home