12 luglio 2006

Cambio casa

Un po' per noia un po' perchè mi piace cambiare...

Da oggi in poi mi trovate qui

http://amioparere.splinder.com/

Sig. Materazzi faccia chiarezza

Le voci si rincorrono da giorni, dopo quanto avvenuto a Berlino fra Materazzi e Zidane. Cosa avrà mai detto il difensore azzurro al campione transalpino per provocare una simile reazione?

LONDRA (Times) – Materazzi ha detto a Zidane che è il figlio di una puttana terrorista. Ed ha aggiunto: intanto vai a fare in c...

LONDRA (Daily Mail) - Materazzi ce l'aveva con un familiare.

LONDRA (Independent) – Materazzi ha insultato la sorella di Zidane.

PARIGI (Reuters) - Il capitano della Francia Zinedine Zidane sembra sia stato chiamato "sporco terrorista" dal difensore italiano Marco Materazzi prima di dargli una testata al petto nella finale mondiale di ieri. Lo ha detto oggi il gruppo di attivisti SOS Racism.

BRASILE (Globo) - Materazzi avrebbe offeso due volte la sorella di Zidane, chiamandola "prostituta".

Materazzi ha smentito le varie ipotesi dicendo che "quel che e' successo lo ha visto tutto il mondo in diretta tv". E’ no caro Marco. Il mondo ha visto la testata di Zidane ma non ha visto né sentito cosa lo ha spinto a farlo.

Lui ha sicuramente sbagliato, il suo gesto è stato condannato e rimarrà una macchia nella sua storia sportiva. Bisogna riconoscere però che ciò che ha fatto lo ha fatto davanti al mondo intero, non si è nascosto, non ha agito in modo subdolo.

Lancio un appello al nostro campione: parla, racconta agli italiani e al mondo con quali esatte parole hai innescato il suo gesto. La verità prima o poi verrà a galla ma se tu anticipi i tempi e ti presenti davanti ai microfoni per raccontarla, chiedendo scusa, questo non potrà che giovare alla tua immagine e alla tua persona.

Coraggio Silvio

Notizia Ansa del 7 luglio scorso:
MILANO - Silvio Berlusconi e altri indagati nell'inchiesta Mediaset sono stati rinviati a giudizio dal gup Fabio Paparella. Con l'ex premier, fra gli altri, è stato rinviato a giudizio anche il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri. Il processo si terrà davanti al tribunale di Milano il 21 novembre prossimo.
Nell'inchiesta che riguarda la compravendita di diritti cinematografici e televisivi, il gup ha prosciolto Candia Camaggi, ex dirigente di Fininvest Service di Lugano, e Giorgio Vanoni, già funzionario di Fininvest, per prescrizione o condono. Tutti gli altri imputati, fra cui l'avvocato inglese David Mills, sono stati mandati a giudizio. Le accuse, a vario titolo, sono di falso in bilancio e frode fiscale per i fatti che riguardano gli anni 1998 e 1999, appropriazione indebita per i soli fatti del 1999, e di riciclaggio, limitatamente ad alcuni imputati.

Non sto a riportare le immancabili ed isteriche reazioni a questa notizia da parte dei suoi compari e lacchè. Ci saranno sempre, ormai sono una voce di fondo che da sempre meno fastidio.
Dico solo che stavolta l’uomo di Arcore avrebbe un’ottima occasione per dare una ripulita alla sua immagine. Non esistono più gli impedimenti collegati al suo ruolo istituzionale. Quindi si presenti alla sbarra e pretenda un processo rapido. In fondo se non è colpevole cosa ha da temere. Per una volta non ascolti i consigli del suo esercito di avvocati e si comporti da uomo.